vitamina c come camminata
Alimentazione Benessere News

Vitamina C: dimagrisci senza camminare

Set 09, 2015 Stefania Del Principe

La vitamina C può sostituire efficacemente l’esercizio fisico nei soggetti sovrappeso, obesi e affetti da malattie cardiovascolari.

GEORGIA – Una passeggiata fa bene alla salute, migliora la circolazione e riduce il sovrappeso. Ma questo non sembra essere l’unico metodo: con la vitamina C, infatti, si ottengono gli stessi benefici.  Ad asserirlo sono alcuni ricercatori della University of Colorado.

Vitamina C vs esercizio fisico

La ricerca, presentata all’“International Conference on Endothelin: Physiology, Pathophysiology and Therapeutics”, mostra come la vitamina C agisca allo stesso modo dell’esercizio fisico. Anch’essa, infatti, ridurrebbe la proteina endotelina-1 (Et-1), aumentata nei soggetti in sovrappeso e nelle persone affette da malattie cardiovascolari.

Vitamina C ed esercizio fisico a confronto – Gli studiosi, per arrivare a tali conclusioni, hanno coinvolto 35 volontari in sovrappeso o obesi. Circa la metà di loro ha assunto ogni giorno vitamina C nella dose di 500mg/giorno, mentre gli altri hanno svolto aerobica. I risultati prodotti sono stati pressoché identici.

Le dosi raccomandate di vitamina C, non sono sufficienti – Prima di passare all’assunzione di vitamina C è bene fare qualche calcolo. Il National Health Service raccomanda di assumere circa 40mg di vitamina C al giorno (60mg l’RDA europea). Il contenuto è pari al consumo di circa 50 g di kiwi. I ricercatori però, richiedono una dose di 500 mg, mediamente dieci volte tanto.

Gli effetti collaterali della vitamina C – Molte persone potrebbero spaventarsi all’idea di assumere dosi così elevate di vitamina C. Ma il servizio sanitario britannico avverte «una dose inferiore ai 1.000 mg è improbabile che risulti dannosa». Se l’organismo, tuttavia, ne ha in abbondanza potrebbe dar luogo a qualche piccolo e transitorio effetto collaterale come nausea, diarrea e crampi allo stomaco. Per tale motivo il NIH (National Institutes of Health) raccomanda di non superare i 2.000 mg al giorno. Via libera, quindi ai pigri: la vitamina C può sostituire efficacemente un’ora di esercizio fisico quotidiano.

[lm&sdp]