Alimentazione Benessere In evidenza

3 rimedi per dire addio alla stitichezza

Gen 23, 2019 Stefania Del Principe

La stitichezza è uno dei problemi più diffusi dell’ultimo secolo. Riguarda soprattutto l’universo femminile ma non c’è limite di sesso e età perché possa manifestarsi. Le motivazioni per cui si presenta sono davvero tante, dai disturbi ormonali, allo stress per finire con la vita sedentaria. Vero e proprio “male” della moderna società.

Rimedi per la stitichezza causata da gonfiore addominale

Se alla base della stitichezza c’è aerofagia e meteorismo che non permettono una corretta evacuazione, è bene non affidarsi ai classici rimedi lassativi ma carminativi. I migliori sono l’anice e il finocchio che riducono vistosamente la fermentazione intestinale. Puoi preparare un decotto con i frutti di anice, di finocchio, di coriandolo e 2-3 chiodi di garofano. Aggiungi un cucchiaio della miscela in 250ml di acqua fredda. Porta a ebollizione per cinque minuti, quindi spegni il fuoco e lascia riposare il decotto ottenuto ben chiuso da un coperchio. Puoi berlo una ventina di minuti dopo, ricordandoti che devi sempre filtrarla con un colino. Bevi il liquido ottenuto al termine di ogni pasto.

Tisana alla malva per la stitichezza è cronica

La malva è uno dei migliori emollienti naturali, ed è indicata soprattutto per quelle persone che soffrono di stitichezza cronica e feci secche. È ricchissima di mucillagini che lubrificano l’intestino ammorbidendo le feci e facilitando l’evacuazione. Puoi potenziare l’effetto unendo alla tisana (un cucchiaio di fiori in 200ml di acqua a 85 gradi) un cucchiaino di gel di semi di lino. Puoi prepararlo versando, la sera prima di andare a dormire, un cucchiaino di semi di lino in mezzo bicchiere di acqua. Il giorno dopo si sarà formato un gel abbastanza fluido che, dopo averlo colato, potrai aggiungerlo alla tisana.

Cibi fermentati per la stitichezza

Se la causa della stitichezza è la disbiosi intestinale o intolleranza al lattosio, puoi utilizzare dei cibi fermentati che aiutano e colonizzare l’intestino di “batteri” buoni. Il cavolo fermentato naturalmente , per esempio è un metodo eccezionale: mangiane due cucchiai ogni giorno prima dei pasti principali. Ottimo anche il kefir di acqua o di latte, da prendere fuori dai pasti principali. Ne bastano 100ml al giorno.

Infine, non bisogna dimenticare che anche l’aloe vera può essere d’aiuto nelle persone che soffrono di stitichezza.

Liberamente tratto da Diario Salute.