Benessere In evidenza News

Stress da rientro? Omeopatia e sport, i due alleati vincenti

ago 04, 2015 lm&sdp

Tutti i consigli della dott.ssa Monica Viotto per eliminare nostalgia, malumore e stanchezza.

Quando si torna dalle vacanze si ha la sensazione di essere più stanchi di prima. Ma non si tratta di mancanza di riposo, il problema è la nostalgia delle belle giornate passate in vacanza. Per ridurre lo “stress da rientro” l’ideale è affidarsi a uno sport piacevole. Dall’antichissima pratica yoga al tennis, al moderno cross-fit, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Qualunque sia la vostra preferenza i risultati si vedono anche in termini di salute. Protezione cardiovascolare, mantenimento del peso corporeo ideale, rinforzo delle articolazioni, controllo ormonale, ritardo dell’invecchiamento e, ovviamente, gli ottimi benefici sul piano psicologico.

ANCHE L’OMEOPATIA AIUTA

“Per chi pratica sport, l’omeopatia può essere utile sia in fase di preparazione, che per ridurre al minimo eventuali disturbi correlati a un eccessivo sforzo fisico, infortuni o traumi. Inoltre, i medicinali omeopatici offrono diversi vantaggi: non presentano generalmente tossicità chimica, controindicazioni, interazioni farmacologiche ed effetti indesiderati legati alla quantità di prodotto assunto. Questo aspetto li rende adatti a tutte le età, anche ai bambini”, spiega la dottoressa Monica Viotto, medico chirurgo, esperta in CAM Therapy .

PER L’IRRITABILITÀ’ VIENE IN SOCCORSO NUX VOMICA

“In caso di stanchezza psicofisica e irritabilità, si possono utilizzare dei granuli di Nux vomica 30 CH oppure, se c’è ansia che serra la gola, consiglio Ignatia amara 30 CH, in entrambi i casi 5 granuli 2-3 volte al dì”, consiglia Viotto..

PRIMA DELL’ALLENAMENTO, PROVA CON L’ARNICA
“Prima di allenarsi, può essere utile assumere Arnica montana 9 CH, un medicinale omeopatico che ha un’azione sui vasi sanguigni e linfatici e sui muscoli, oltre che sulla cute, sui capillari e sul sistema nervoso. È utile quando ci si allena, in quanto agisce sulle parti esposte a traumatismi o a sovraccarichi da sforzi muscolari. Ne vanno assunti 5 granuli per via orale, prima e dopo l’attività sportiva per cicli di circa 20 giorni. Sempre in fase di preparazione, può essere utile anche un integratore di magnesio, come per esempio Magnesium 300+, che apporta l’80% della quantità di minerale consigliata giornalmente e aiuta la distensione dei muscoli, evitando il crollo delle performance”, continua Viotto.

CONTRO I CRAMPI MUSCOLARI RAME E FUNGO AGARICUS
Un rimedio per chi soffre di crampi muscolari è Arnica montana 7 CH, Cuprum metallicum 7 CH e Lacticum acidum 5 CH, 5 granuli di ognuno prima dell’attività sportiva e ogni ora dopo lo sforzo, fino al miglioramento – prosegue Viotto. Se il fenomeno si ripete a ogni allenamento, è invece indicato Agaricus muscarius 9 CH, 5 granuli prima di cominciare l’attività motoria. In alternativa, ci si può affidare al solito vecchio, caro, magnesio.

E SE LE PRIME VOLTE I MUSCOLI SONO AFFATICATI, USA CHINA RUBRA

“Per l’affaticamento che si manifesta dopo pratica sportiva che comporta abbondante sudorazione è indicata China rubra 9 CH nella posologia di 5 granuli, fino a 3 volte al dì”.