Benessere Domande e Risposte In evidenza News

Percorsi di crescita – Intervista a Emanuela Viara, Life Coach Spirituale

Apr 11, 2018 Laura Pecoraro

Cari lettori e lettrici di Naturalia.net, oggi incontriamo Manu Amaru ovvero Emanuela Viara.
Dopo gli studi di Chimica ha deciso di cambiare vita. Attraverso un percorso di crescita personale è approdata alla Naturopatia e guida gli altri in percorsi di crescita come Life Coach Spirituale.

– Emanuela, parlaci un pò di te e del tuo percorso. Come è nato il desiderio di cambiare vita e perché.
Il desiderio di cambiare vita è iniziato durante il periodo di tesi all’università. Dovevo scegliere se proseguire con la specializzazione, ma la verità era che avevo scelto questi studi più per condizionamenti sociali e familiari: una laurea in Chimica mi avrebbe portato un lavoro sicuro e ben remunerativo. Ma non era una passione. Così mi sono domandata “continuo così o per una volta mi permetto di fare quello che mi fa sentire viva?”.
All’epoca ero molto affascinata dalla Naturopatia, così ho preso coraggio, e dopo la laurea mi sono iscritta in una scuola di Naturopatia. È stato l’inizio di un lungo percorso di crescita personale.

– Hai fatto tutto da sola o ti sei affidata a qualche guida?
Principalmente ho fatto tutto da sola. Per anni ho partecipato a moltissimi corsi, letto libri. Tutt’ora è così. Ma ad un certo punto ho capito che per andare più in profondità avevo bisogno di un aiuto esterno, così mi sono appoggiata a due Coach, con cui ho lavorato benissimo per qualche anno!

– Come nasce l’idea di metterti al servizio degli altri per aiutarli nella loro crescita personale e professionale?
È molto semplice, grazie a questo profondo lavoro su di me la mia vita è cambiata, e in meglio. Per esempio, guarire ferite emozionali che trascinavo dietro da anni è stata una vera liberazione. Se ci sono riuscita io, può farlo chiunque. Per questo ho deciso di unire tutte le mie esperienze e conoscenze, per accompagnare chi sente il desiderio di fare la differenza. Il miglioramento di un singolo individuo è inoltre un mattoncino per rendere il mondo un posto migliore. Il beneficio è collettivo!

– Perché hai scelto di dedicarti alla guida di percorsi solo per le donne?
La verità è che lavoro anche con uomini, e ne sono fiera e grata. Ma questo tipo di lavoro su di sé ha un pubblico principalmente femminile e mi sono dovuta adeguare.

– Ti occupi anche di cosmetica naturale, qual’è la tua esperienza e perchè la consiglieresti.
Ho iniziato ad interessarmi alla cosmetica naturale durante la fine degli studi, sfruttando le conoscenze in chimica. È stato meraviglioso scoprire che potevo autoprodurre prodotti di bellezza naturale, che funzionano e oltretutto non inquinano. La consiglio per svariati motivi. Autoprodurre cosmetici naturali significa riprendere il potere personale di scegliere quali prodotti usare. Significa scegliere la qualità, far fluire la propria energia creativa. È anche una forma di rispetto verso l’ambiente che è la nostra casa. In più si risparmia anche!

– Il “mestiere” del Life Coaching sembra molto popolare di questi tempi. Secondo te perché e quali sono i rischi di una professione così di moda?
I rischi sono di rivolgersi a Coach improvvisati e senza passione reale verso il proprio lavoro, di conseguenza non avere un servizio di qualità.

– In base alla tua esperienza, le persone sono inclini o diffidenti nel farsi aiutare? Quali difficoltà incontri?
Generalmente il panorama è piuttosto variegato. C’è chi è totalmente incline, con il grande desiderio di un cambiamento. Chi invece fa un po’ fatica ad affrontare alcuni temi che possono risultare in un primo momento dolorosi e quindi mette in atto resistenze per restare nella propria zona di comfort, anche se di fatto in quella condizione ci stanno stretti.

– Lasciare la propria zona comfort non è mai semplice. Vale sempre la pena mettersi in gioco?
Posso dire di sì, perché un miglioramento è sempre possibile, anche quando sembra tutto nero. E’ però necessario trovare la giusta via di mezzo. Se in un dato momento lavorare su di sé è veramente troppo, al punto da risultare una forzatura, è giusto ascoltarsi, prendere del tempo ed iniziare un percorso di crescita in condizioni più favorevoli. Se invece si tratta di semplici resistenze, è inutile continuare a raccontarsi scuse. Meglio rimboccarsi le maniche e regalarsi la trasformazione da subito!

Ringraziamo Manu per la sua gentilezza e disponibilità.
Sito Ufficiale per approfondimenti e contatti: Manu Amaru