ioni negativi
Benessere Vivere Green

Ioni negativi.Effetti positivi su mente e corpo.

set 22, 2015 lm&sdp

Gli incredibili effetti degli ioni negativi sulle malattie più comuni, 29 anni di ricerche con esiti positivi

Il mio articolo sugli ionizzatori sul numero 32 della rivista Nexus ha certamente generato  interesse tra i lettori di “Età dell’oro”. In breve, descriveva come avevo preso in prestito uno ionizzatore terapeutico ELANRA da un amico nel disperato tentativo di superare un’influenza particolarmente brutta. All’epoca ammetto che non mi aspettavo risultati strabilianti, ma il lavoro si stava accumulando e dovevo fare qualcosa. La mia veloce guarigione fu francamente sorprendente, e sapevo che era più che una coincidenza. Infatti, ero talmente riluttante a restituire la macchina che il mio collega dovette chiedermela indietro!

29 anni di ricerche sugli ioni negativi

Quest’esperienza mi spinse a fare ricerche sulla storia degli ionizzatori – i loro effetti, le loro applicazioni, i loro successi ed insuccessi – e mi portò fino a Joshua Shaw, l’inventore australiano della Elanra, che mi fornì gli affascinanti risultati dei suoi stessi 29 anni di ricerche. Da quando è apparso l’articolo, Joshua Shaw è stato sommerso da domande da parte di lettori di “Età dell’oro”, curiosi di scoprire da soli se la macchina manteneva le sue promesse.

Un’invenzione Australiana
La ELANRA, un’invenzione australiana – è l’unico vero ionizzatore terapeutico al mondo. E’ anche l’unico registrato dal Ministero della salute del Commonwealth come strumento terapeutico, e l’unico il cui costo (o una parte di esso) è recuperabile da molte tra le maggiori assicurazioni sanitarie. L’Elanra viene venduto anche negli Stati Unti, dove attualmente è sottoposto a test per l’approvazione da parte della FDA (Ente per il cibo ed i farmaci americano n.d.t.).
Oggi viene riconosciuto che soltanto gli ioni negativi piccoli possono essere inspirati, entrare nel flusso sanguigno attraverso i polmoni, e svolgere la loro “magia” sulla salute ed il benessere.
Gli ioni grandi porteranno via gli agenti inquinanti dall’aria, ma non possono venire ingeriti. Per cui i generatori di ioni economici e di qualità inferiore agiscono come purificatori dell’aria, ma non possono produrre alcun effetto biologico. I piccoli ioni negativi di ossigeno non sono facili da produrre con mezzi meccanici e Joshua Shaw riuscì – nel corso di 10 anni di ricerca scientifica nelle Università, compresa La Trobe a Melbourne, e all’Università Nazionale Australiana di Canberra – prima a provare che questi ioni specifici potevano essere benefici ed poi a preparare la strada per lo sviluppo di uno ionizzatore veramente efficace.
Un aumento di  Immunoglobulina A
La ricerca australiana di Joshua Shaw dimostrò chiaramente che i piccoli ioni di ossigeno, se inalati, aumentano la produzione dell’organismo di Immunoglobulina A, che è un importante fattore immunitario. Si sa anche che livelli elevati del neuro trasmettitore chiamato serotonina possono causare una gamma di effetti spiacevoli, dalle allergie alla depressione, e che l’esposizione a piccoli ioni negativi riequilibra la serotonina, attenuando i sintomi.
Chiunque può notare questo durante e dopo un temporale. La maggior parte delle persone trovano che, mentre si forma una tempesta, si sentono irrequieti e agitati o soffrono di mal di testa e problemi respiratori.

Ora è riconosciuto che sentirsi male durante o dopo un temporale è dovuto a un sovraccarico di ioni positivi nell’atmosfera, in conseguenza di venti abrasivi e dell’attività dei lampi.

Quando è passata la tempesta e l’aria è stata pulita dalla pioggia, di solito questi spiacevoli sintomi scompaiono – in conseguenza della produzione naturale di ioni negativi a causa del movimento della pioggia nell’aria. Ma siccome gli ioni negativi non si possono vedere, sentire, gustare o annusare, questi effetti vengono visti da qualcuno come “misteriosi” o, dai più cinici, come pura fantasia.

Prove cliniche personali
Per capire meglio gli effetti di Elanra, contattai le persone che lo usavano da tempo.
Per esempio, Violet Kennedy di Nowra è una signora ultra sessantenne e soffriva di asma e problemi di naso da molti anni. Stava usando il suo ionizzatore da meno di un mese quando le parlai e descrisse i cambiamenti delle sue condizioni come “un miracolo”. Ora non usava più i suoi nebulizzatori o i farmaci per l’asma e mi disse “Provo una rinnovata energia. Mi sveglio e mi sento benissimo. Tossivo ininterrottamente da sei settimane, e la prima notte che misi lo ionizzatore di fianco al mio letto dormii tutta la notte fino al mattino. Non me l’aspettavo.” Aggiunse che da allora era sempre stata bene e stava pensando di comperarne uno anche per sua figlia che aveva problemi nasali e soffriva anche della malattia di “siliac” (allergia al glutine e al grano).
Poi parlai con Kim Verstenden che abita a Geelong, Victoria. Sia lei che suo marito soffrivano di continui problemi nasali ed i loro figli di eczema. “Credo di aver comperato l’Elanra in parte per curiosità” mi disse, “ed anche perchè volevamo un’alternativa ai prodotti chimici ed ai farmaci”.A quell’epoca i Verstenden avevano lo ionizzatore solo da alcuni giorni, ma erano ansiosi di riportare che i loro problemi nasali si stavano risolvendo.
“Accendo lo ionizzatore un paio d’ore prima che andiamo a letto” disse “e quando entriamo in camera la stanza è molto meno pesante del solito. Mio marito dice anche che ora riesce a ricordare i suoi sogni – sogni piacevoli – mentre diceva sempre che lui non sognava affatto. Siamo impressionati e compreremo un altro apparecchio per la stanza dei bambini”.

Risultati simili li notati in decine e decine di altre persone.
Non c’è davvero nessun mistero. La natura voleva che inspirassimo piccoli ioni negativi di ossigeno. L”ambiente ricco di tecnologia che abbiamo creato distrugge l’equilibrio ionico dell’aria che respiriamo. Non possiamo tornare indietro, ma possiamo usare la tecnologia per aiutare a ricreare quell’equilibrio – e l’equilibrio interno della nostra stessa complessa biologia.

dott. STEFANO BERTINI e dott.ssa LARA FERRERO:
geologi, hanno pubblicato alcuni lavori sul Radon. Entrambi hanno maturato numerose esperienze in campo ambientale.
Si occupano di misurazioni d’inquinamento ambientale dovuto a campi elettromagnetici, radioattività e gas radon.
Sono titolari di uno studio professionale nel campo della geofisica ambientale.

MagnetoRad
Via Cecchi, 11/14a – 16129 Genova
Tel: 010/3629992
www.magnetorad.it