influenza rimedi naturali
Benessere In evidenza News

influenza, 3 rimedi naturali per combatterla

set 11, 2016 lm&sdp

Tè verde, Sambuco ed Echinacea per combattere l’influenza ai primi sintomi. Gli studi scientifici che ne provano l’efficacia.

Il miglior modo per evitare l’influenza è prevenirla. Ma se proprio non hai fatto a tempo, ecco 3 rimedi per combatterla velocemente. Ricorda, però, che bisogna agire tempestivamente: appena avverti i primi sintomi passa subito all’attacco.

Tè verde per ridurre la replicazione del virus dell’influenza

Ricchissimo di antiossidanti, il tè verde possiede molte catechine, preziose sostanze in grado di migliorare il funzionamento delle cellule T. Secondo i risultati di uno studio del 2005 condotto da Jae-Min Song, le catechine del tè sono in grado di bloccare la replicazione del virus inibendo neuraminidasi e emoagglutinina. Una ricerca Giapponese, ancora più recente, ha evidenziato come l’EGCG (epigallocatechina-3-gallato) contenuta nel tè verde diminuisca la suscettibilità all’influenza. Lo studio, rivolto ai bambini, ha mostrato che sono sufficienti da una cinque tazze al giorno per ottenere effetti preventivi e curativi.

Sapevi che? Ogni ceppo di influenza viene contraddistinto da una sigla contenente due lettere e due numeri (per esempio H1N1). La lettera H indica l’emoagglutinina, la N la neuraminidasi entrambe sono responsabili del tipo di aggressività di un patogeno. La prima, l’emoagglutinina, è importante nella fase di attacco della cellula, mentre la seconda, la neusaminidasi, entra in gioco quando la cellula è già stata infettata. Va da sé che un tipo di influenza aviaria chiamata H9N2 sia stata molto contagiosa.

Echinacea, meglio del Tamiflu? –  Alcuni scienziati cechi, hanno voluto confrontare gli effetti del noto farmaco Tamiflu, con la radice di Echinacea. Dai risultati – pubblicati nel 2015 su Current Therapeutic Research – è emerso che l’effetto è pressoché identico, con la differenza che l’Echinacea ha presentato meno effetti collaterali. Il fitoterapico si è dimostrato attivo anche contro l’influenza aviaria e suina.

Sambuco, per un recupero immediato – Uno studio norvegese pubblicato su European Cytokine Network – ha testato l’estratto di sambuco in alcuni soggetti malati di influenza. Ognuno di loro doveva assumere 15ml di Sambuco 4 volte al giorno, il gruppo di controllo, invece, non assumeva alcun farmaco. Dai risultati si è potuto evidenziare come le persone che avevano assunto l’estratto di Sambuco erano “usciti” dall’influenza quattro giorni prima senza avere complicazioni post influenzali. Infine, una ricerca condotta nel 2014 dal dottor Karimi e Mohammadi, ha mostrato come il sambuco sia efficace per uccidere il virus dell’influenza aviaria (H9N2) in un embrione di pollo appena infettato.

[lm&sdp]