dieta mediterranea
Alimentazione In evidenza News

Il nuovo elisir di bellezza? La dieta mediterranea

nov 02, 2015 lm&sdp

I trattamenti estetici non bastano. Per apparire sempre belli e in forma, c’è la nuova dieta mediterranea.

Relatori, medici anti-age e dermatologi, sono loro i protagonisti del tema “Belli mangiando”, che si terrà a Roma preso il Corso Skineco.

L’elisir di lunga vita è in cucina, con la dieta mediterranea «Parte del nostro elisir di lunga vita è in cucina e il segreto risiede nelle radici ambientali, culturali e culinarie del nostro Paese. Pensiamo alle produzioni tradizionali: ulivi millenari per l’olio extravergine di oliva, una fonte di acidi grassi preziosissimi dal potere antiossidante, grassi vegetali buoni e poi l’uva sia da tavola che da vino, specialmente il rosso, un concentrato di polifenoli e resveratrolo dalla spiccata azione antiossidante e anti-aging – dichiara Pucci Romano, dermatologo e presidente Skineco.

Pesce azzurro, protegge il cuore e ti mantiene giovane – Il pesce azzurro è il concentrato di omega-3 per eccellenza. Tutti ormai conoscono le sue virtù protettive nei confronti del sistema cardiovascolare. Ma in realtà, una dieta ricca di pesce «significa anche una pelle più giovane, così come testimoniato anche dalle popolazioni orientali che hanno nel pesce il loro ingrediente base».

Carboidrati, scegli quelli complessi e integrali per una pelle tonica – Via libera ai carboidrati integrali, ma meglio limitare i prodotti industriali. Gli zuccheri raffinati o di veloce assimilazione rovinano le proteine di supporto del derma, ma anche collagene ed elastina. Ecco che la pelle invecchia molto più velocemente.

Cuoci al di sotto dei 120 gradi – Sopra tale temperatura viene favorita la presenza di prodotti di glicazione, dannosi per i tessuti. Purtroppo i danni sonno irreversibili, quindi è bene prevenire, mangiando fritti, grigliate e cuocendo a cotture elevate solo di tanto in tanto.

Se vuoi la pelle tonica e giovane, non dimenticare le proteine – Sono forse tra i componenti più importanti per evitare rughe e invecchiamento precoce. Le proteine, infatti, sono la principale struttura di sostegno della nostra età. La più importante è la creatina che stimola produzione di collagene ed elastina, ma anche cisteina per unghie e capelli.

Alto indice glicemico, alto rischio di acne – Consumare alimenti ad alto indice glicemico, secondo recenti studi, aumenta notevolmente il rischio di pelle grassa, brufoli e acne.

Tips: la creatina si trova soprattutto su pesce (aringhe, salmone, tonno, merluzzo) e carne (manzo, maiale selvaggina). In percentuali quasi infinitesimali anche in alcuni frutti (mirtilli) e latte. I vegani e vegetariani generalmente hanno un apporto più ridotto di tale proteina.

Grassi “cattivi” a rischio smagliature e pelle poco elastica – I grassi buoni, come abbiamo visto nel caso del pesce azzurro, mantengono la pelle giovane. Al contrario gli “idrogenati” possono rovinarla e aumentare il rischio smagliature.

Vitamine, per un pieno di antiossidanti – Le vitamine sono essenziali per la nostra bellezza. In particolare, la vitamina C è indispensabile per la produzione di collagene. Nella piramide alimentare della dieta mediterranea c’è un’infinità di frutta e verdura ricchissima di vitamine.

Nella ricetta di una pelle sana e giovane – spiegano gli esperti di Skineco – nessun nutriente deve mancare all’appello e nessuno deve essere escluso, come in una grande orchestra sinfonica ciascuno contribuisce alla perfezione dell’esecuzione.

[lm&sdp]