Eventi In evidenza News Recensioni

Four Energy Heroes, l’unione fa la forza. Sempre.

mag 06, 2016 Laura Pecoraro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FourEnergyHeroes

Milko, Pietro, Teresina e Marietta sono amici per la pelle. Sono spigliati, coraggiosi e desiderano fare qualcosa per gli altri. Come tanti ragazzi della loro età insomma. C’è solo un piccolo particolare: Milko, è completamente sordo, Pietro è su una sedia a rotelle, Teresina è affetta dalla sindrome di down, mentre Marietta si lascia sopraffare dalla paura di non riuscire ad affrontare gli ostacoli della vita.
Sono i protagonisti del fumetto Four Energy Heroes, il primo al mondo interpretato da disabili e normodotati, supereroi in grado di fare delle loro diversità le più potenti doti.

Un giorno Milko, Pietro e Teresina inciampano in una botola segreta che nasconde un meraviglioso giardino. Cosa succederà in questo giardino? Il meccanismo giusto farà scattare il miracolo e cambierà le vite dei quattro amici offrendo loro incredibili superpoteri e dando inizio alle avventure per aiutare i più deboli. Leggendo il fumetto, il mio primo pensiero è stato: cosa scatta nella mente e nel cuore di un individuo con un problema personale non da poco, per far sì che nasca la voglia di aiutare gli altri? Perché fare qualcosa per il prossimo quando forse si avrebbe bisogno di aiuto in prima persona? Perché non si è mai soli e l’energia che ciascuno di noi ha dentro diventa irresistibile se unita a quella degli altri. I nostri quattro supereroi trovano la forza nella loro amicizia e in un desiderio comune, aiutare il prossimo. Quando un desiderio è condiviso diventa più semplice superare gli ostacoli. Ed ecco che non esistono più disabili e normodotati, ma solo esseri umani uniti per il bene comune, per aiutare chi ha più bisogno.

Le avventure illustrate sono frutto di fantasia, ma i personaggi sono ispirati a quattro allievi realmente esistenti che frequentano l’accademia di spettacolo L’Arte nel Cuore, ideatrice del progetto. Partiamo da loro per entrare nel vivo dei personaggi del fumetto:

milko-four-energy-heroes-personaggio-e-fumetto

Ajay as Milko
23 anni, di origini indiane, sordo neuro-sensoriale di tipo trasmessivo.  Un diploma come perito agrario e una forte propensione verso il ballo, nel 2008 inizia a studiare danza presso L’Arte nel Cuore,  che integra poi con la recitazione ed il canto per diventare un professionista a tutto tondo. I suoi hobby preferiti sono il cinema e la lettura.

pietro-four-energy-heroes-personaggio-e-fumetto

 

Tiziano as Pietro
26 anni, romano, con diparesi spastica-iposso ischemia perinatale.  Diplomatosi al liceo artistico, dal 2009 frequenta i corsi di recitazione e canto all’accademia L’Arte nel Cuore. Tifoso della Roma, ama leggere ed ascoltare musica.

teresina-four-energy-heroes-personaggio-e-fumetto

 

Emanuela as Teresina
29 anni, romana, con la sindrome di down ed una passione per la recitazione coltivata sin da piccolissima. Partecipa a diversi laboratori teatrali fino ad approdare, nel 2011, all’accademia L’Arte nel Cuore, dove studia recitazione e danza. Interprete di diversi ruoli al cinema e al teatro,  spazia dal musical alla commedia italiana.

marietta-four-energy-heroes-personaggio-e-fumetto

 


Anika as Marietta

17 anni, romana, normodotata. Frequenta con successo l’istituto tecnico agrario ma il suo sogno nel cassetto è lavorare in un musical. Dal 2012 è un’allieva dell’accademia L’Arte nel Cuore dove studia canto e recitazione. Ama viaggiare.


‘Four Energy Heroes’
, nasce da un’idea di Daniela Alleruzzo insieme agli allievi disabili e normodotati dell’Accademia L’Arte nel Cuore, ed è disegnato dal giovane illustratore Vincenzo Lomanto, diplomato alla Scuola Internazionale di Comics Roma. Ai contenuti, supervisionati dallo scrittore Luigi Spagnol, noto sceneggiatore di cinema e teatro, ha collaborato Valeria Antonucci, allieva dell’Accademia affetta da asperger, con uno spiccato talento nella scrittura creativa.
Il progetto è stato presentato il 4 maggio a Roma in occasione dell’evento in cui si annuncia il rafforzamento della partnership tra L’Arte nel Cuore, associazione che promuove l’omonima Accademia dello spettacolo per giovani diversamente abili e non, e L’Oréal Italia.
La società leader nella cosmesi collabora da diversi anni con l’associazione e da due anni organizza insieme all’Accademia un corso di formazione per neo-assunti finalizzato all’apprendimento della resilienza, la capacità di affrontare i momenti difficili con coraggio e determinazione.
Ad insegnarla ai giovani manager, con l’aiuto di un coach professionista, sono i ragazzi con disabilità intellettiva o fisica dell’Arte nel Cuore. L’Oréal Italia ha deciso di sostenere l’attività complessiva dell’Associazione diventandone uno dei principali partner istituzionali, per contribuire alla realizzazione dei suoi progetti di integrazione. A sigillo della partnership, L’Oreal compare nel Numero Zero del fumetto in un piccolo cameo.

oreal

“Oggi, grazie al rafforzamento della partnership con L’Oréal – sottolinea Daniela Alleruzzo, fondatrice e presidente della Onlus – siamo in grado di dare nuovo impulso alla sfida alla disabilità, lanciata 10 anni fa, con progetti mirati che vanno nella direzione dell’integrazione e dell’abbattimento delle barriere del pregiudizio. I ‘Four Energy Heroes’ nascono per testimoniare che la disabilità per questa società può essere un valore aggiunto. Non è detto che un ragazzo con una disabilità non possa avere dei superpoteri, dei poteri di anima e di cuore e, soprattutto, di vita. Attualmente il fumetto sarà disponibile on line sul sito poi ci auguriamo di poter trovare un editore che possa innamorarsi di questo progetto unico e di poter fare una diffusione importante”.
“Siamo felici che oggi questa partnership si arricchisca e si consolidi – afferma Cristina Scocchia, amministratore delegato di L’Oréal Italia – Dal 2014, oltre 80 giovani manager L’Oréal sono stati formati dai ragazzi diversamente abili dell’Arte nel Cuore. Persone eccezionali capaci di prendere per mano i nostri collaboratori, aiutandoli a esprimere le proprie emozioni, senza filtri e senza maschere. Insegnando loro che il vero successo, in ogni campo, è il percorso interiore che si realizza superando i propri limiti e i pregiudizi”.
Come recita il motto dell’Accademia: “Dove c’è talento, non esistono barriere!”

Il sito ufficiale Four Energy Heroes
Il sito dell’accademia L’Arte nel Cuore

Fonte dell’intervista: AdnKronos