Benessere In evidenza News

Decalogo per affrontare il caldo

giu 26, 2015 Laura Pecoraro

Come ogni anno puntuali in questo periodo arrivano i consigli del ministero della Salute per proteggersi dalle ondate di caldo previste nei prossimi mesi, e soprattutto mettere a riparo da eventuali rischi bambini, anziani e malati.

Le persone più soggette ad eventuali colpi di calore però non sono solo quelle che fanno parte delle categorie sopracitate ma anche coloro che vivono nelle grandi città dove l’aria è più  inquinata, l’afa si avverte maggiormente ed è possibile che ci siano meno punti d’ombra. Ecco allora quali sono le 10 regole d’oro da tenere sempre a mente per evitare che il corpo si surriscaldi troppo e per mantenersi sempre ben idratati in modo da contrastare la perdita di liquidi e la calura estiva.

1) USCIRE DI CASA NELLE ORE PIU’ FRESCHE DELLA GIORNATA

E’ molto importante stare al fresco nelle ore più calde della giornata, ovvero tra le 11 e le 18, è proprio in questo lasso di tempo che si verificano più frequentemente i colpi di calore. Se poi per necessità si deve comunque uscire è bene indossare sempre occhiali da sole e cappello e in caso di carnagione molto chiara spalmarsi una crema solare.

2) INDOSSARE ABITI LEGGERI

Molto importante nella stagione calda indossare abiti leggeri e traspiranti, larghi o che comunque non aderiscano troppo al corpo. Meglio prediligere fibre naturali come il cotone, in modo che la pelle possa respirare, e i colori chiari che tendono ad attirare meno il sole.

3) TENERE FRESCHI CASA E UFFICIO

A volte si può sentire molto, troppo caldo anche a casa, in ufficio o nel proprio ambiente di lavoro. Ecco perché è molto importante tenere sempre al fresco questi luoghi: tenendo abbassate le tapparelle o le persiane chiuse, aprendo le finestre solo verso sera e, in caso si utilizzi l’aria condizionata, regolandola ad una temperatura di 24-26° e provvedendo alla pulizia dei filtri e alla manutenzione ordinaria.

4) UTILIZZARE ACQUA PER RIDURRE LA TEMPERATURA CORPOREA

E’ molto importante durante l’estate che la nostra temperatura corporea non superi una determinata soglia. Tenerla bassa rinfrescandosi il viso e le braccia al bisogno durante la giornata. In caso si stia fuori casa nelle ore più calde è buona cosa fare impacchi sulla nuca con un panno imbevuto di acqua fresca o bagnarsi un po’ i capelli.

5) RIDURRE L’ATTIVITÀ FISICA NELLE ORE PIU’ CALDE

Se siete soliti andare a correre, camminare o praticare altri sport all’aperto ricordatevi che in estate è meglio scegliere la mattina presto o verso sera per allenarsi. Lo stesso vale per i lavori pesanti, evitate di trovarvi all’aperto a faticare nelle ore più calde della giornata.

6) BERE TANTO E MANGIARE CORRETTAMENTE

Punto chiave per stare bene e non solo in estate è bere molto, 1.5-2 litri di acqua al giorno (salvo casi in cui il medico consiglia diversamente) e mangiare cibi leggeri e ricchi d’acqua come sono soprattutto frutta e verdura. Evitare invece alcolici e bevande troppo fredde o gassate. Un’attenzione particolare devono avere gli anziani che tendono a non sentire lo stimolo della sete, dunque a loro si consiglia di bere anche quando non si ha voglia. Per quanto riguarda la conservazione degli alimenti, gli esperti del ministero suggeriscono una volta aperta una confezione di evitare di lasciarla all’aperto per più di due ore.

7) ATTENZIONE A QUANDO SI VIAGGIA IN MACCHINA

Tutti conosciamo la sensazione spiacevole di entrare in una macchina che è stata parcheggiata per tanto tempo al sole. Quando ci si trova in questa situazione è importante far arieggiare l’abitacolo prima di salire e poi tenere, almeno per la prima parte del percorso, i finestrini aperti o l’aria condizionata attiva. Se si hanno bambini che in macchina hanno il loro seggiolino controllare che non sia surriscaldato. Nella macchina parcheggiata, infine, mai lasciare persone o animali neanche se per poco tempo.

8) CONSERVARE CORRETTAMENTE I FARMACI

Chi assume farmaci in estate deve stare particolarmente attento in quanto con le alte temperature si potrebbero deteriorare. E’ importante quindi leggere con attenzione le modalità di conservazione riportate sulla confezione e attenervisi rigorosamente. I farmaci che devono stare massimo a 25°, è consigliabile per il periodo estivo tenerli in frigorifero.

9) PRECAUZIONI PARTICOLARI PER PERSONE A RISCHIO

Gli anziani ma anche chi ha patologie croniche di tipo cardiovascolare, respiratorio, neurologico o metabolico che prevedono l’assunzione di farmaci, in estate deve stare particolarmente attento e consultare il medico per vedere se in questo periodo non è il caso di rivedere la terapia o aumentare la frequenza dei controlli. In caso poi di malesseri anche lievi è bene segnalarli al proprio medico e non interrompere mai di propria iniziativa le terapie farmacologiche prescritte.

10) ATTENZIONE ALLE PERSONE A RISCHIO INTORNO A VOI

E’ buona norma nei periodi di gran caldo, prestare un particolare occhio di riguardo verso famigliari, amici o vicini di casa anziani soprattutto se vivono da soli. Aiutarli magari a sbrigare le comuni faccende della quotidianità e segnalare ai servizi socio-sanitari eventuali casi di disagio.

Leggi anche l’opuscolo redatto dal ministero della Salute “Estate sicura come vincere il caldo”